A questo punto per comprendere appieno l’excursus evolutivo in questo ambito artistico, è doveroso porre l’attenzione sulla performance “live” anche del Film Sonorizzato.
Con l’avvento del sonoro, le colonne sonore eseguite dal vivo subirono un ridimensionamento piuttosto forte, sino a cadere quasi in disuso, ma nonostante ciò non hanno perso il loro fascino e la loro capacità di coinvolgere il pubblico.
In tempi recenti, molte Major cinematografiche hanno infatti voluto rivitalizzare l’esperienza “totalizzante” del film “immerso” nella propria musica riproponendo alcune pellicole in una versione speciale che prevede l’esecuzione della colonna sonora dal vivo proprio come nel film muto.
Un esempio fondamentale è il “Pirata dei Caraibi”, concepito già in origine con una parte musicale preponderante e quasi ininterrotta, tale da giustificare la presenza di una grande orchestra e di un coro sul palco per dar vita ad uno show altamente spettacolare.
Per altri film di grande successo, l’operazione è stata invece inversa; ovvero già dopo l’uscita del film è stata realizzata una versione della pellicola appositamente deprivata della musica, che può pertanto essere eseguita “live”.