“GLORIA ALL’EGITTO E AD ISIDE”
Ispirazioni esotiche nell’opera lirica

con Nessun commento

cast6 Settembre 2014 / ore 21:00 / Carrara, Piazza Matteotti

Dimitra Theodossiou, soprano
Anna Maria Chiuri, mezzosoprano
Piero Giuliacci, tenore
Sergio Bologna, baritono
Gioele Muglialdo, pianista.

L’opera lirica dai tempi di Mozart e Rossini, ma soprattutto l’opera di fine Ottocento e primi del Novecento è stata affascinata ed influenzata da tutto ciò che aveva sapore ed ambientazione esotici, cosicchè molti dei capolavori del melodramma sono stati ambientati in terre lontane oggetto della colonizzazione europea, in particolare l’Africa.

Il concerto (che proporrà brani tratti da Aida, Otello, L’italiana in Algeri, L’Africana) si colloca quale evento musicale di punta della nona edizione del “CARRARAFESTIVAL – Con_Vivere”, quest’anno dedicato all’Africa:

“L’Africa è un continente affascinante, dalle molteplici sfaccettature e dinamiche, ricco di opportunità ma anche di contraddizioni. Viaggeremo dalla preistoria alla colonizzazione, alla difficile indipendenza di oggi, fino agli ostacoli per la formazione e il rafforzamento di forme democratiche. Il festival tenterà di offrire un ritratto di questo continente, culla dell’umanità, ma della cui storia conosciamo più che altro dei grandi luoghi comuni, che ci rimandano l’immagine esclusiva di una realtà subalterna, condannata all’arretratezza e incline a conflitti endemici. Si delineerà il ritratto di un continente per nulla “privo di storia”, ma dalla straordinaria vitalità e fascino di culture e tradizioni millenarie. Ci si interrogherà, quindi, sull’autonomia del continente africano: i segnali di crescita economica e di consolidamento democratico, quali scenari apriranno per il futuro di questo continente e il suo ruolo nel resto del pianeta?”

(dalla presentazione del Festival)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *